WiMiUS L2

Questa recensione è sul modello Wimius L2, una action cam con delle buone caratteristiche e una quantità incredibile di settaggi e funzionalità.
Non riporto tutti i dati tecnici, li puoi trovare nella scheda di Amazon, in questo testo puoi trovare i miei commenti sul prodotto, settaggi e caratteristiche utili a farti capire se è un prodotto che fa al caso tuo.
♦ Unboxing:
La scatola ben confezionata e imbottita dal personale Amazon è arrivata nei tempi previsti, e non è certo un articolo che teme il trasporto! Fatta per l’azione urti e scossoni sono nel suo DNA.
Avendo una valigetta a corredo, non ha una ulteriore scatola come confezione e viene venduta avvolta in un cellophane giusto per preservare la valigia dalla polvere.
Aprendo la valigetta si nota subito una montagna di accessori dai più intuitivi a quelli più esotici.
La cam è racchiusa nel suo esoscheletro per l’attività sub, una ulteriore protezione contro gli urti e meno spazio usato nella valigetta che, con un bel fiocco diventa una validissima ed elegante confezione regalo.
L’elencazione del materiale è lunga e può essere vista nella scheda di Amazon, alcuni li ho fotografati.
Segnalo che il manuale non riporta la lingua italiana ed è molto stringato, tante sono le funzioni che se le spiegasse bene sarebbe un libro.
Inoltre non c’è un caricabatterie, per fortuna… ognuno di noi è sommerso di trasformatori a 5V.
Tra i sacchettini si nota uno sportellino di riserva per l’esoscheletro per immersioni, evidentemente è il pezzo di maggior usura.
La prima cosa che ti viene in mente è accenderla, per cui il primo argomento che tratto è la batteria, senza la quale… non si accende!

♦ La batteria:
Non appena provi a inserirla, ti accorgi che è sicuramente la cosa meno simpatica di questa cam perché aprire lo sportellino della batteria è difficile, almeno per me che ho delle mani grandi.
C’è una sottile linguetta di plastica con una piccolissima fessura che va spostata ed estratta, occorrono unghie solide e mani piccole, perfetta per donne!
La batteria dura circa 1 ora, ma è comunque tanto in quanto ogni operazione “action” non può essere tanto lunga, per agevolare la ricarica hanno inventato di caricare la cam anche lasciandola nel suo alloggiamento subacqueo per cui meno traffico per aprire l’alloggiamento ed estrarre la batteria, una bella trovata.
Attenzione, molto importante: le batterie arrivano sempre con un pochetto di carica, questo perché ogni batteria ricaricabile se rimane scarica per troppo tempo si deteriore in modo irrecuperbile, quindi usate la prima batteria fino a scarica completa e mettetela in carica con l’apposito cavetto, come è carica, scaricate l’altra sempre per le prove e poi ricaricatela inoltre se devi lasciare una batteria ricaricabile inutilizzata per molto tempo caricala a metà, mai troppo e mai poco e ogni tanto controllala.
La batterie sono un bene prezioso, occorre trattarle bene perché se si scaricano sul più bello e prima del previsto sono scocciature, quelle accluse hanno una carica di 1000mAh e una durata di circa 1 ora, “circa” significa che ci sono operazioni che consumano di più e altre che consumano di meno e tutte insieme possono influire molto.
Faccio un esempio: riprendere con audio in condizioni di scarsa luce in 4K consuma di più che fare in automatico una foto in FullHD ogni 60 secondi in condizioni di luce normale.
In giro per il web si trovano batterie compatibili con carica leggermente superiore nel caso si volessero ulteriori batterie di scorta.

♦ La memorietta:
La cam non funziona propriamente senza una memorietta TF microSD (fino a 64GB), è inutile pensare di usare la AC senza poter memorizzare quello che si fa!
Io per esempio ho comprato allo scopo questa Toshiba che va benissimo.
Il manuale consiglia di formattare (preparare a ricevere i dati nel giusto formato) la schedina micoSD con la cam, cosa che consiglio di fare perché in questo modo non si può rifiutare di scriverci sopra visto che le “righe virtuali” le ha fatte lei…
Ma quanto puoi riprendere?
Dipende se vuoi l’audio o meno, se è molto/estremamente mossa il compressore non si può rifare sulla scena precedente e il file si allunga molto, se poi è notte diventa drammatico perché le scene scure portano via molto più spazio di quelle chiare, con maggiori fotogrammi per secondo (fps) l’immagine è più fluida, ma consuma più spazio, con una maggiore risoluzione consuma di più per cui:
Con una microSD da 64GB registriamo in 1080p a 60 fps almeno 6 ore (pezzi vari, con o senza audio, con varie luci):
Commento: non ho considerato altre risoluzioni in quanto a mio avviso è quella meglio riuscita, una buona risoluzione e una buona fluidità, e non ho TV in risoluzione nativa maggiore…

♦ Ti piacciono i puzzle?:
Su Internet ci sono molti esempi per capire come incastrare i vari pezzi e comunque la logica e un passato a incastrare puzzle e lego aiutano ad attaccarla dappertutto, ho fatto anche io un paio di esempio.
Io la preferisco dentro la sua custodia sub anche per le avventure asciutte… quando si cade, salta ecc… bisogna pensare all’osso del collo e non alla cam.
Questo modello ha, a differenza di molte altre “simili”, un attacco per stand di tipo standard per cui ogni stativo picco o grande è adatto a incastrarla.
Io ad esempio uso un treppiede piccolissimo (mio personale) come impugnatura, mi sento davvero più sicuro, ma solo in situazioni non “action”, come cam può essere usata anche come webcam per computer e in quel caso avrebbe già il treppiede!! Che comodità.
Un altro puzzle è trovare e rimuovere tutte le protezioni antrigraffio, un amico mi chiamò perché la sua action cam riprendeva annebbiato… c’era la pellicola sulla lente che non si vedeva, ma andava rimossa! quella dello schermo dalla cam lasciala… non è touch quindi non disturba.

♦ L’App.
Col Qr.Code che si trova nella 4° di copertina del manuale si installa l’App. Wimius per interfacciarsi con la cam che emette un SSID di rete WiFi WiMiUS (non BT), la pass è indicata dalla cam stessa: 1234567890.
A collegamento stabilito (pochi secondi) occorre attivare l’App che dopo essersi collegata mostra quello che vede la cam con possibilità di cambiare risoluzione e registrare.
(Vedi videoclip)

♦ Il fissaggio:
Per l’azione manca solo l’aggancio in quanto fare una qualsiasi cosa con una telecamerina in mano è difficile, è già impossibile scrivere al computer con una mano sola!
Occorre attaccare la cam da qualche parte (bici, moto, casco, corpo) e in modo solido!!
Allo scopo la cam è fornita di un bel corredo di pezzi che sono adatti alle diverse situazioni (vedi foto), sul web poi si possono trovare altri pezzi “compatibili” per aumentare le possibilità di aggancio, trovo comodi gli accessori (opzionali) per l’aggancio al petto, alla fronte e di recente ho pure preso uno zaino con aggancio posteriore e braccio in metallo per una ripresa dall’alto, l’ho usato per alcune riprese che vedi nella clip video.
Nota che nel kit di accessori ci sono laccetti da elettricista e anche un cavetto d’acciaio, immagina di attaccarla con un biadesivo a un casco e fare del motocross… per quanto possa aderire bene un biadesivo NON è sicuro pertanto un cavetto di sicurezza è fortemente consigliato, diversamente in budget devi avere soldi per una nuova action cam.

♦ Azione! Gli allegati:
Non è più stagione da far follie all’aperto per quanto piove…, ma ho comunque testato a fondo la cam provando varie risoluzioni di ripresa in velocità inquadrando la strada fuori dal finestrino dell’auto, giusto per vedere la fluidità delle immagini e i dettagli, come ripresa può simulare una discesa in sci, moto/bici ecc…
Una ripresa più ‘calma’, una gita in montagna dove l’ho posizionata dietro lo zaino (mio, non incluso nel kit) e sopra il braccio in metallo alto, ovviamente uno zaino speciale.
Le riprese in montagna sono state davvero belle, momenti indimenticabili a ruzzolare da pendii ecc… Entusiasmo alle stelle!! Tutti a fare gli sciocchini per poter essere ripresi dalla cam.
Ho accluso anche qualche foto dell’unbox per vedere cosa è arrivato.
Per vedere il videoclip a risoluzione piena 1080p invece che a 480p al quale lo riduce Amazon, vai sul mio canale youtube presente nel mio profilo di recensore.

♦ Interlacciato o progressivo?
Questa cam usa esclusivamente il formato progressivo (quella p che vedete vicino al numero tipo 720p) che ovviamente è il migliore tra i due e adatto al computer e a tutte le attrezzature moderne, l’interlacciato che ormai ha 80 anni è usato solo per la TV, in Italia il segnale normale è appunto 576i però attenzione che un numero alto non significa qualità migliore… ad esempio la vetusta Wii di Nintendo ha una modalità a 480p attivabile mediante cavi optional che permette una visione sensibilmente migliore della 576i per stabilità e luminosità dei colori.
♦ Peccato che come in tutte queste action cam:
Non sia possibile ridurre l’angolo di ripresa tipo da 170° a 140° che può star bene dal paracadute, dalla cima di una montagna, una discesa di sci in pista ecc.. ma quando ci si avvicina molto a qualcosa si nota l’effetto spioncino o occhio di pesce: (fisheye), parzialmente riducibile con appositi programmi.
L’alloggiamento della batteria sia abbastanza difficile da aprire (facile da chiudere), ma per fortuna la batteria si può caricare anche da miniUSB (in questa Wimius anche quando è dentro l’alloggiamento sub!)
Con un back-light solare intenso (sole dietro gli alberi) spariscano dei dettagli (contorno foglie)
♦ Funzionalità particolari:
➙ Questa cam non fa solo video e foto molto belle, ma può attivare funzionalità particolari come:
➙ Video looping: puoi scegliere una quantità di minuti dal menù e la cam riprenderà nella risoluzione impostata, quel tot di minuti in continuazione, mi spiego con un esempio: vuoi registrare un evento particolare di pochi minuti, ma non sai quando avviene di preciso… dramma… perché se inizi 20 minuti prima ti mangi 20 minuti di SD e… ad alte risoluzioni è tanto spazio (vedi prossimo capitoletto), tipo… escono gli sposi e vai col riso… sono pochi secondi che NON si sa mai quando avvengono, imposti 5 minuti e inizi a registrare, come escono riprendi per 4 minuti e stoppi, ha un file piccolo con la scena giusta, diversamente per la stessa cosa puoi sprecare il triplo dello spazio disco.
➙ Time lapse: scatta un fotogramma (alla risoluzione impostata) ogni tot di secondi che poi possono essere montati in video particolari… ad esempio nuvole in movimento, 1 fotogramma ogni 10 secondi, fiore che sboccia 1 foto ogni minuto per ore ovviamente.
➙ Slow motion: le riprese a 720p possono essere fatte a 120fps e in VGA (640×480) anche a 240fps per dei rallenty fluidi utili a vedere (ad esempio) l’acqua che schizza in un tuffo, una derapata in un rally, la ciccia che sballonza del tuo lui o della tua lei quando ti corrono incontro in spiaggia…
➙ Rilevamento del movimento: si attiva e registra quando qualcosa di muove
➙ Web cam: attaccandola al computer ti offre la possibilità di fare da webcam
➙ Dash cam: funzionalità per riprendere cosa succede davanti a te quando guidi, in caso di incidente frontale, investimento ecc… una funzionalità adorabile se non è colpa tua!

♦ IN & OUT:
Amici e conoscenti mi fanno domande su cosa entra ed esce da una action cam, c’è un pochetto di disinformazione in giro, ecco qualche spiegazione e commento:
➙➙ Cosa entra:
➙ Tramite l’obiettivo: fluiscono le immagini che vengono memorizzate sulla TF microSD fino a 64GB a scelta dell’utente, con un angolo (fisso) di 170°, le immagini vengono memorizzate in MP4 e le foto in JPG al massimo 10 foto al secondo.
➙ Microfono: l’audio è tutto sommato buono, non c’è presa aggiuntiva per microfono separato e può essere abbassato da 100 fino a 0 in modo da essere escluso o limitato in caso di rumore di sottofondo di scarsa utilità o musica molto alta (concerti).
➙ L’audio è ulteriormente limitato se la cam è racchiusa nel suo alloggiamento stagno (dichiarato fino a 40mt, limite massimo delle immersioni “ricreative”)
➙ Tramite cavetto miniUSB (incluso): si possono immettere a mano nella scheda SD altri files, così da usarla come chiavetta USB e in generale all’aggancio con USB parte la ricarica oppure la funzione Dash Cam o Web Cam (a scelta).
➙ Wi-Fi: entrano solo i comandi dell’App. di registrare o stoppare e il cambio dei settaggi.
➙ HDMI type D: non entra nulla, la cam NON registra tramite HDMI
➙ Pulsanti: sono 4: accensione e spegnimento, ok, e freccia su (attiva tra l’altro il WiFi) e freccia giù (setta, tra l’altro l’audio on/off).

➙➙ Cosa esce:
➙ Cavo USB: vengono prelevati i contenuti registrati alla velocità USB 2.0 dalla miniUSB
➙ Monitor: il visore è un ottimo 2” LCD con risoluzione CGA/VHS di 320x240pixels e mostra quello che entra dall’obiettivo o i settaggi, è oscurato in presenza dell’App collegata, tramite OSD si verificano i parametri impostati, ma non è touch screen si vede e basta.
➙ WiFi: dal wifi (solo 2,4Ghz) escono le immagini/audio che vanno all’App, (solo se collegata)
➙ HDMI Type-D: Tramite apposito cavetto o adattatore, puoi mostrare quanto ripreso direttamente su un TV via HDMI.
➙ Speaker: esce il gingle dell’accensione e spegnimento e il suono del registrato se attivato.

♦ L’interfaccia a menù della cam:
5 sono i menù principali di quest’action-cam:
➙ Fotocamera-video
➙ Fotocamera-foto
➙ Galleria-video
➙ Galleria-foto
➙ Impostazioni
Per cambiare la modalità d’uso è sufficiente premere il pulsante d’accensione.

➙ Fotocamera-video
In questa modalità il tasto posto nella parte superiore della action cam serve per acquisire un video, che terminerà una volta che si ripremerà questo pulsante. Possiamo servirci dei tasti + e – per zoomare, a danno della qualità, ma poche action cam sono in grado di zoomare, soprattutto mentre si sta registrando

➙ Fotocamera-foto
In questa modalità il tasto posto nella parte superiore della action cam serve per acquisire una foto, e anche qui possiamo servici dello zoom (+ e -)

➙ Galleria-video
Qui è possibile visualizzare i video che si sono registrati. Appena “apriamo” questa modalità, possiamo notare come i video siano disposti su tre colonne, garantendo una veloce visualizzazione dei vari file e una navigazione veloce permessa dai due pulsanti laterali. Selezionando un file, lo si apre con il tasto superiore, e possiamo servirci degli altri per velocizzare, riavvolgere o stoppare il video che è in riproduzione

➙ Galleria-foto
Come per i video, anche le foto sono disposte in 3 colonne, e, premendo il tasto superiore, possiamo vedere l’anteprima della foto a tutto schermo, con i dettagli in alto a destra. In entrambe le visualizzazioni delle foto, per guardare la successiva o la precedente è sufficiente usare i due pulsanti + e –

➙ Impostazioni
Menù più complesso quanto interessante, ovviamente con le impostazioni è possibile modificare qualità di foto e video e altri valori. Si suddivide in tre sotto menù:
➙ Video
➙ Foto
➙ Impostazioni generali

➙ Impostazioni Video
Nelle impostazioni video è possibile impostare la qualità del video, impostare il “loop video” (funzione utile se si usa come dash cam, così da avere pezzetti di video sempre aggiornati e, se non utili, vengono cancellati automaticamente), impostare il “time laps”, attivare o disabilitare la “motion detection” e impostare a che volume deve registrare il suono (0/25/50/75/100%)

➙ Impostazioni foto
Come foto è invece possibile impostare:
un “conto alla rovescia”,
la risoluzione della foto,
una “serie di scatti”
la qualità delle foto (se super fine, fine o normale)
impostare se attivare l’autoscatto automatico (ovvero una serie di foto che scatta ogni tot secondi)
impostare la nitidezza della foto
impostare il bilanciamento automatico del bianco
attivare o no l’HDR
impostare il “colore” della foto (se classico, bianco/nero oppure seppia)
impostare l’ISO
attivare la stabilizzazione
impostare se mostrare o meno l’anteprima della foto appena fatta.

➙ Impostazioni generali
Questo sottomenù raccoglie sia informazioni che personalizzazioni. È infatti possibile:
Attivare il Wi-Fi per collegarla ad un dispositivo con installata l’App (vedi capitolo sull’App.)
Impostare data e ora
Impostare uno spegnimento automatico
Abilitare il segnale acustico (che si sente ogni qualvolta che premiamo un pulsante) UTILE!
Impostare la lingua (è presente anche l’italiano, ma con qualche errorino e mancanza di traduzione)
Scegliere tra NTSC e PAL (In Italia è PAL)
Impostare il valore di esposizione (nonché l’EV)
Impostare la frequenza di aggiornamento dell’immagine (50/60 Hz)
Attivare o disattivare il DVR
Impostare il ritardo di spegnimento
Attivare l’OSD, ovvero tutte le informazioni UTILI che sono a video
Scegliere quale tipo di “stato” devono assumere i led, effettuando una scelta tra 3 possibilità :
Abilitare o meno il controllo remoto tipo R.F. (a lunga distanza)
Attivare o meno il led del WiFi
Abilitare la rotazione immagine, nel caso in cui l’action cam debba essere montata girata (capovolge orizzontalmente l’immagine)
Impostare un counter che, scadendo, spegne lo schermo (ma no l’action cam)
Impostare se sovraimprimere l’ora, la data o entrambe su foto o video
Si può fare anche la formattazione della memoria, ripristinarla alle “impostazioni di fabbrica” e vedere la versione del firmware.

♦ Conclusioni:
Una tecnologia spettacolare per un prodotto splendido, una medium-level action cam, un ottimo acquisto, uno splendido regalo.
Ho già accessori aggiuntivi per agganciare la Wimius alla testa, al corpo, farla galleggiare ecc… sono tutti compatibili e questa cam ha opzioni aggiuntive rispetto a una entry-level, ho apprezzato (oltre alla qualità di foto/video) un caricabatterie compreso nel kit! l’aggancio per tripod diretto, l’opzione dash-cam (oltre alla solita web-cam) e tante piccole opzioni utili ecc…
A livello tecnico i risultati mi soddisfano (specie in relazione alla spesa), le foto dei paesaggi sono davvero buone e ci sono foto che ho appena fatto in montagna che meritano di diventare un poster.
I video governati dal chip Novatek 96660 e dal sensore SonyIMX078 sono fluidi agli fps più alti.
Non è adatta per scopi professionali, gli standard televisivi sono altissimi, come action cam amatoriale invece è ben dimensionata.
E’ perfetta per acquisire immagini di paesaggi e immagini in FullHD (1920X1080p @60fps) o semplice HD (1280X720p @60/120fps) ricordandoci che le immagini televisive sono in (720x576i), e anche un compleanno va benissimo per usarla!

Se pensi che mi sia dimenticato qualche dettaglio importante chiedimelo con un commento, ti risponderò non appena lo leggerò!
Spero che il racconto della mia esperienza con questo prodotto ti possa essere servito a chiarirti eventuali dubbi su questa action cam Wimius L2, sarei davvero contento di esserti stato utile!

Be the first to comment

Leave a Reply