WiMiUS T7

Le tecnologie hanno reso accessibile qualcosa che fino a ieri era riservato a chi poteva spendere molto con una qualità impensabile fino a poco tempo fa.
Si trovano quindi proiettori con performaces buone a prezzi talmente buoni da risultare addirittura sospetti! Non ti è venuto per caso da dire… ma dai solo 150€ ???
Questa recensione fa riferimento al modello WiMiUS T7 ed è un mio personale commento sull’effettivo uso di questo proiettore da utente casalingo e non da tecnico per cui dovrebbe essere utile a comprendere se questo modello fa al caso tuo.

► Perché questo proiettore e non un altro:
Non voglio fare una guida all’acquisto perché esula dal commento al T7, ma il capitoletto sulle caratteristiche base che fanno la differenza tra i vari modelli aiuta a districarsi tra una selva di proposte che disorienta.
Questo modello mi è stato regalato da mio padre che l’ha notato sul sito del produttore dove è andato per avere altre notizie sulla action cam Q1:
https://www.amazon.it/gp/product/B01HOBXQJ4

► Unboxing:
Mi è arrivato come da previsione Amazon, ma nella sua confezione con un solo giro di nastro attorno (vedi foto) e pure poco aderente, un orrore che in passato mi è già successo per una bilancia BT.
Non è certo colpa di WiMiUS o di Amazon, ma del suo dipendente che ha fatto un lavoro … per un articolo che non costa due soldi, ma che per merito del produttore è molto ben imballato e non ha subito danni nel trasporto.
La confezione oltre che robusta è anche bella e adatta a un regalo di Natale perché non c’è nulla come un proiettore che crea unione in famiglia.
Aprendo, troviamo nell’ordine:
● Il cavo di alimentazione che è giustamente separato, permette di essere cambiato e dovendolo togliere gli prolunghi la vita media in quando arrotolandolo prima o poi l’usura lo renderebbe inusabile.
C’è addirittura la presa a terra che, essendo il case di plastica, non sarebbe stata obbligatoria.
● Un cavo maschio-maschio VGA, utile per proiettare a partire da computer vecchi che userebbero il proiettore come un monitor. La VGA va in pensione quest’anno dopo 30 anni di utilizzo mondiale e i computer che la usano tutt’ora sono ancora tanti, quindi grazie WiMiUS.
● Il proiettore, tutto montato e pronto all’uso e imballato in un ulteriore sacchetto opaco.
● Un cavo HDMI corto che serve per provare al volo il proiettore attaccandolo al computer, o unirlo in modo stabile a un sintoamplificatore.
A parte, nel classicissimo sacchetto trasparente:
● Il telecomando (senza batterie, ne richiede 2 AAA)
● Un cavo con i classici RCA bianco e rosso per l’audio che termina con un Jack da 3,5 stereo da inserire nel proiettore.
● Un cavo di raccordo AV con i classici RCA bianco e rosso per l’audio e giallo per l’audio che rappresenta il 3° sistema di aggancio a una sorgente (dopo VGA e HDMI)
● Un panno per pulire l’oggetto senza graffi, sconsiglio di pulirci la lente in quanto come tutte le cose ottiche NON va toccata se non con strumenti adatti che si trovano su Amazon o da un fotografo.
● Una bustina con 4 viti di riserva e un fusibile che… se l’hanno incluso evidentemente può servire!
● Un manuale, un discreto tomo che riporta anche la lingua italiana, mentre quello che si scarica dal sito, no.

La vite di regolazione della inclinazione (che i primi proiettori non avevano costringendo a riempirli di libri), è già montata (vedi foto).

► Struttura e aspetto:
La sua struttura è trasportabile, non è propriamente piccolo, ma neanche grosso, pesa circa 1,5Kg con scatola e cavi, potevano farlo meno alto oppure abbassare tutto e lasciare alto solo l’ottica invece hanno scelto l’opzione di tenere tutto “spazioso” all’interno, che apprezzo perché così c’è più dispersione termica con conseguente maggiore durata di ogni componente.
La proiezione sarà anche LED (con 20.000 ore dichiarate di vita utile), ma la ventola interna butta fuori tanta aria calda e il rumore si sente se non c’è un audio adeguato, però il raffreddamento è efficace in quanto il case non si scalda se non sulla feritoia di uscita aria.
Mi ha lasciato di stucco il fatto che abbiano messo ben due filtri per l’aria, rimovibili e quindi pulibili, mai visto in nessun altro modello, un plus inaspettato!
Il sensore è posto davanti, ma il generoso sensore è molto ricettivo, le prese dei connettori sono tutte raggruppate (e non in ogni dove…) e sono lontano dalle uscite dell’aria calda (ottimo).
E’ ideato per essere appoggiato su un tavolo e proiettare su una parete, non c’è un aggancio a vite per un treppiede/stativo (viste le dimensioni potrebbe non essere stabile, ma lascialo decidere al cliente…), per metterlo a testa in giù occorre smontarlo e togliere i gommini, per fare… si fa, ma è poco pratico.
L’ottica ha una chiusura che viene incastrata solo a lente rientrata, ogni volta occorre quindi regolare dall’inizio il fuoco, vabbè 5 secondi.
Ha una finestrella per inserire un cavo per legarlo al proiettore, ma non ho visto alcun laccetto, spero di non averlo perso io…
La plastica è ottima, nessuna incertezza costruttiva, assemblaggio solido e si maneggia bene.
L’audio si sente, ma ovviamente è, per così dire… modesto, sembra quello di un computer e sinceramente lo è in quanto emesso da due altoparlantini da 2Watts, per qualcosa di emozionante occorre collegarlo a un dispositivo esterno, le possibilità ci sono basta avere un qualcosa che suoni bene tipo una cassa BT seria (per una versione mobile), una soundbar o un impianto con sintoamplificatore che è la soluzione migliore.

Durante l’uso va lasciato “respirare”, appoggiato su una superficie rigida e libero per una corretta areazione.

► La risoluzione, questa sconosciuta, come la vede questo proiettore:
La domanda regina che gli amici mi fanno sui proiettori è la confusione che c’è tra risoluzione nativa e risoluzione massima.
Questo produttore la dichiara, non tenta di mescolare le carte come altri e questo mi è piaciuto (!)
La risoluzione effettiva del proiettore è 854×540 quindi tutto quello che esce ha quella risoluzione e solo quella, fine del problema.
Se gli presenti un segnale VHS di 320×240 viene passato allo “scaler” che lo scala adattandolo alla risoluzione nativa e lo fa uscire, sia in UP che in DOWN è uno sporco lavoro, ma qualcuno deve farlo e compete allo scaler che agisce come UPscaler quando cerca di aumentare la risoluzione e DOWNscaler quando la diminuisce.
A questo punto hai capito che quando nelle specifiche leggi che supporta la risoluzione massima 1920x1080p NON vuol dire che se gli dai in pasto un film in FullHD, lo vedi in FullHD, ma che lo scala a 854×540 e lo passa al resto dell’elettronica.
La lettera “p” sta per “progressivo” e indica che ogni fotogramma dei minimo 25 al secondo (PAL) viene spedito allo scaler dal primo all’ultimo pixel, e si distingue dalla “i” che indica “interlacciato” dove vengono passate prima le linee dispari e poi quelle pari, modalità tipica delle trasmissioni televisive (per motivi storici).
Il fatto che accetta segnali fullHD progressivi indica tutto sommato un buon scaler.
Quindi i proiettori FullHD sono quelli che hanno risoluzione “nativa” 1920×1080, quelli HD sono invece 1280×720 ovviamente hanno una fascia di prezzo diversa e se dovessero costare la stessa cifra… occorre evitarli per non comprare un mattone occultato 🙂
Se gli passi un segnale 4K non si avrà alcun output, buio completo.

► L’immagine esce:
Dopo essere stata adattata dallo “scaler”, viene a formarsi l’immagine su uno schermino LCD che è attraversato dal fascio di luce prodotta dalla lampada LED con 3000 lumen di luminosità (NDR: la misurazione dei lumen può venire fatta in diversi modi, ovviamente il produttore avrà dichiarato quello più alto) e riesce a proiettare un’immagine davvero grande, ha riempito il mio schermo di casa di 3 metri come si vede negli allegati fotografici e clip video.
Ovviamente essendo una qualità di 854×540, a quella distanza il risultato finale va visto da dietro il proiettore di uno o due metri per supplire alla vista del retino.
Bellissima l’immagine presente nella scheda Amazon con il riassunto della distanza da tenere per avere una immagine delle dimensioni che si vogliono ottenere, vale più di mille parole.
E’ indicato come utile un intervallo di pollici da 50 a 176, non è vero, il T7 mette a fuoco anche a circa 1 metro illuminando uno schermo che mi pareva sui 40”, molto definito e luminoso, l’ho usato per fotografare (al buio) i settaggi che ho messo tra gli allegati e a 6/7 metri riempie una facciata esterna di una casa, ma per poter vedere qualcosa ci dovrà essere parecchio buio.
Questo proiettore come ogni altro nella sua fascia di prezzo (ma anche in fasce superiori) vuole il buio, in presenza di luce l’immagine risulta sensibilmente slavata.
Altra piccola precisazione… in questo proiettore non c’è zoom ottico di immagine o moltiplicatori o altra ottica particolare, per avere una immagine con base di 3mt occorrono posizionare il proiettore a 4,20 metri, NON è possibile riempire una parete di 3 metri con una distanza minore e per non notare la retinatura dell’immagine (in caso di film) occorre stare a minimo 6mt, per videogames non importa la distanza.
Nella scia delle precisazioni, e a beneficio di chi vuole un proiettore come primo acquisto, specifico che con la proiezione “ottica” è possibile avere ogni dimensione di schermo che si desidera entro i limiti della capacità di mettere a fuoco da parte dell’ottica, quindi nell’immagine non si passa da 50” a 72”, ma possiamo avere 51, 52, 53 ecc… a patto di poter allontanare il proiettore (basta che non finisca la stanza prima della messa a fuoco!!!).
Nella sua scheda tecnica riporta che il contrasto è di 1000:1 anche questo dato non è controllabile e ha più di un sistema di misurazione, non è quindi possibile prenderlo come confronto “assoluto” tra questo e altri proiettori, proprio come i lumen.
Il T7 è autonomo nella lettura dei formati multimediali (audio / video che riporto in foto allegata) da USB 2.0 semplicemente inserendo una chiavetta o un HD fino a 500GB (quelli più grossi necessitano di più potenza per girare) formattati FAT 16/32 o NTFS.
E’ OVVIO che se hai un formato che non c’è tra quelli riconosciuti puoi eseguirlo da computer e mostrarlo via HDMI purché come risoluzione sia entro il FullHD.
Puoi pure vedere la TV a patto di fargli arrivare il segnale ad esempio tramite un decoder collegato via HDMI.
Personalmente collego il computer e trasmetto tutto via HDMI, però capisco che in mobilità sia più comodo con una USB o una schedina SD.

► Il trapezio e la messa a fuoco:
Succede “sempre” che il proiettore non possa essere messo nella posizione ideale, ossia a metà altezza dello schermo quindi appoggiandolo su un tavolo si crea il classico trapezio che deve essere “corretto” per ottenere il rettangolo da proiezione dei “normali” 16:9 (o 4:3)
Il proiettore chiama KeyStone la rotella che serve a regolare il trapezio muove l’immagine come le lavagne ribaltabili in ardesia di tanto tempo fa.
Questo proiettore e non tutti lo fanno, può girare a livello software l’immagine nei 4 sensi per poter essere messo in ogni posizione da normale a testa in giù e addirittura in retroproiezione normale o contraria, praticamente configurabile al 100%
La messa a fuoco deve essere inizialmente regolata per l’immagine al centro poi con la regolazione del trapezio (+/- 15°) si provvede alla corretta definizione dell’immagine, che in teoria è a 24bit o 16milioni di colori (full color).

► Ma alla fine come si vede?:
Pur avendo la lampada con illuminazione a LED l’immagine non è marcatamente fredda anzi, è già buona con le regolazioni di fabbrica, e questa è la cosa che mi ha sorpreso di più, inoltre è presente la correzione del colore nelle sue tre componenti R, G e B con preset (caldo, freddo, utente) che non è sempre presente.
Si vede quindi MOLTO meglio rispetto alla spesa, i proiettori risentono molto della “spesa”, un top di gamma che ha prestazioni eccelse ha costi proibitivi per cui avere prestazioni puoi avere con questo T7, con la spesa da cena di pesce per due persone, non è per nulla scontato.
Segnalo inoltre che non obbliga lo schermo del computer ad adeguarsi alla sua risoluzione nativa, per cui possiamo lasciare lo schermo del computer in 1080 e vediamo semplicemente le stesse scritte sul video, come ci si aspetta, mentre con altri proiettori non succede.
Purtroppo la risoluzione più bassa richiede, in caso di testo, un font più grande per una lettura agevole inoltre richiede di essere visto alla distanza giusta, ad esempio un TV al plasma da 50” deve essere visto da un minimo di 2 metri circa, questo perché da troppo vicino si vedono i singoli pixels, stessa cosa con il proiettore, quindi uno schermo di 3 metri di base deve essere visto da una distanza di 5 metri, io consiglio anche 6 e comunque alla distanza che permette di non distinguere i singoli pixels.
Non è un televisore, un TV è retroilluminato quindi brilla, uno schermo di un proiettore riceve la luce dalla lampada che, se lontana, crea l’immagine, ma rimane meno viva di un TV, poi si regola la luminosità il contrasto ecc… a seconda dei gusti personali, avvicinando il proiettore alla parete (o al telo di proiezione) si diminuisce la grandezza, ma si aumenta la luce perché la stessa è chiamata a illuminare una superficie minore.
Un film in FullHD viene ridotto a qualità TV per cui perde la qualità, ma acquista nelle dimensioni!! Per avere qualità e dimensioni occorre spendere minimo 3 volte tanto.
Lo trovo adattissimo a vedere la TV, il sistema PAL trasmette 720×576 pixel, questo proiettore proietta 854×540 e quindi a moltiplicazioni fatte, ha a disposizione un 10% in più di pixels rispetto alla TV classica (non parlo di TV HD) per cui una partita di calcio vista non in HD, ma con uno schermo di 6 metri quadrati rende MOLTISSIMO, i giocatori ripresi da vicino sono a grandezza umana, una EMOZIONE forte!!   (vedi clip video dove mostro una clip video di una registrazione TV di una partita).
Ballare Just Dance con gli avatar che sono alla tua altezza ha un impatto notevole sul divertimento, ogni festa dei miei amici a casa mia ha al suo interno visione di film e videogioco su maxischermo.
La luminosità è buona, il miglioramento della saturazione del colore in condizioni di buio assoluto invece che in presenza di luce è palpabile, anche se la forte lampada (100W) fa un ottimo lavoro anche in presenza di luce, purché diffusa e non diretta verso il telo di proiezione.

► Gli allegati:
Ci sono le foto dell’unbox, per vedere cosa ti arriva e una clip video playata via HDMI che mostra una partita di calcio, una consolle di gioco (la “gloriosa” Wii collegata al T7 via HDMI tramite un adattatore per mia comodità, potevo collegarla via composito con l’apposito cavo), la normale TV collegando un decoder sempre via HDMI e dei video di film da youtube.
Ho chiesto a una persona di mettersi in mezzo con le braccia aperte per mostrare che l’immagine è di ben 3 metri di base (120”) diversamente non si capisce.
Le riprese sono state fatte al buio con un cellulare per cui sono da considerarsi amatoriali… non è un spot pubblicitario, ma una recensione per utenti Amazon e sono le mie prove di funzionamento per vedere se è buono o è da restituire in quanto difettoso.

► Ti consiglio questo acquisto se:
● Vuoi un proiettore economico solo nel prezzo e dalle prestazioni validissime
● Se riesci ad usarlo al buio o comunque ad oscurare la stanza di proiezione
● Vuoi poter collegare ogni tipo di input (compresa la TV, ma con un decoder esterno!)

► Conclusioni:
E’ un proiettore di media grandezza che pesa 1,8Kg (2,8 con scatola & cavi) che con un prezzo economico fornisce una ottima qualità costruttiva e una onesta dotazione hardware e software della quale sono contento perché che mi aspettavo prestazioni più modeste rispetto a quelle che ho verificato.
Ci si può collegare di tutto (HDMI, VGA, USB, Video Composito, Cuffia…) e, cosa importante, sono 149 Euro spesi per avere un proiettore che fa davvero quello che dice nella sua scheda.
Con un budget di spesa sotto i 150€ è un’ottima scelta, inoltre il produttore ha un sito dove trovare materiale, tipo il manuale in pdf, eventuali aggiornamenti del firmware e quanto altro e il produttore garantisce l’assistenza post-vendita.
Per quello che è stata la mia prova, ritengo questo proiettore un ottimo acquisto per la sua fascia di prezzo e le relative performances.

► Se pensi che mi sia dimenticato qualche dettaglio importante chiedimelo con un commento, ti risponderò non appena lo leggerò!
Spero che il racconto della mia esperienza con questo prodotto ti possa essere servito a chiarirti eventuali dubbi su questo proiettore WiMiUS T7, sarei davvero contento di esserti stato utile!

Per vedere il prodotto su Amazon clicca qui:

 

Be the first to comment

Leave a Reply